Il Servizio di Maggior Tutela Luce finisce il 1° Luglio 2024

mancano solo..

Sei nel Mercato Libero o nel Mercato Tutelato?

Scopri in quale mercato sei!

  • A.F. Energia
  • A.G. Energia
  • A.S.M. Garbagnate Milanese Unipersonale
  • A2A Airport Energy
  • A2A Energia

Assicurati di selezionare correttamente il nome del tuo fornitore dall'elenco!

Recupero dei dati...

Quanti italiani sono ancora nel Mercato Tutelato?

10,6 milioni di Italiani sono nel Mercato Tutelato

Gli altri 19,5 milioni sono già nel Mercato Libero

Secondo l'ultima rilevazione ARERA, relativa all'anno 2022, il 35,2% degli italiani era ancora nel mercato tutelato. Nel grafico sottostante puoi vedere l'evoluzione del passaggio da tutelato al libero dal 2012 al 2022. Se anche tu sei ancora nel mercato tutelato, non temere, non sei l'unico. Hai tempo fino a gennaio 2024 per il gas e luglio 2024 per la luce per scegliere un'offerta del mercato libero.

Fonte dei dati: Relazione Arera 2022.

Manca poco alla chiusura del Tutelato: come passare al Mercato Libero?

Le tue utenze domestiche luce e gas sono nel Mercato Tutelato? Il 1° gennaio 2024 per il gas e 1° luglio 2024 per la luce  il mercato tutelato chiuderà e in modo graduale tutti i contratti attivi passeranno nel mercato libero. Se questo è il tuo caso, il modo migliore per affrontare questo passaggio è quello di guardarti intorno.

Dal Tutelato al Libero in 3 step!

All'interno del mercato libero, i fornitori propongono spesso nuove tariffe e offerte luce e gas con prezzi sia fissi che variabili con validità annuale o biennale. Guardandosi intorno è possibile fermare il prezzo migliore non appena arriva sul mercato e non pensarci più fino alla scadenza del contratto!

La maggior tutela gas ha una data di scadenza differente?

La risposta è sì! La data di scadenza del mercato tutelato per il gas rimane fissata per il 1° gennaio 2024, la data annunciata un anno fa, in cui si prevedeva la fine del mercato tutelato per tutti i clienti non vulnerabili, sia luce che gas.

A causa di ritardi nei bandi che sanciscono la ridristribuzione dei clienti che non effettuano il passaggio al mercato libero in autonomia, la chiusura del mercato tutelato per la luce viene rimandata di sei mesi, fissando la proprio data il 1° luglio 2024.

Si vociferà però di un ulteriore proroga, che potrebbe far slittare la procedura di chiusura di altri sei mesi, ma per ora non c'è nulla di certo!

Perché conviene passare al Mercato Libero?

Non passando al Mercato Libero entro la data di chiusura del Tutelato, non subirai nessuna interruzione di servizio, quindi continuerai a fruire dell'energia e del gas. Allora quali sono i vantaggi del passaggio ad un fornitore del mercato libero?

  • Potrai scegliere il fornitore che preferisci, altrimenti verrai affidato automaticamente ad un fornitore del mercato libero tramite un bando;
  • Potrai scegliere un'offerta più conveniente rispetto a quella imposta dal Servizio di Tutele Graduali;
  • Scegliendo un offerta, potrai anche ricevere benefit, sconti o bonus.

Per semplificare la tua ricerca, mercato-libero.it by Selectra, portale di offerte luce e gas per il mercato libero, ti propone le tre offerte tra le più vantaggiose del momento tra cui poter scegliere.

Offerte Luce e Gas scelte da Selectra: la classifica delle tariffe più convenienti Martedì 16 Aprile 2024
ClassificaOfferta Luce GasAttivazione
nen
NeN Special 48
Tariffa Prezzo Fisso
Luce: 45,8€
Gas: 76,5€
Attiva online Attiva online
sorgenia 
Sorgenia Next Energy Sunlight
Tariffa indicizzata
Luce: 43€
Gas: 76€
02 947 587 72 Attiva Online Attiva Online
offerte eni gas e luce


Eni Plenitude Trend Casa

Prezzo Indicizzato
Luce: 49,8 €
Gas: 80,5 €
02 947 587 72 Attiva Online Attiva Online

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Indice Selectra - L'osservatorio prezzi del Mercato Libero

L'Indice Selectra, tramite il monitoraggio di 26 venditori di energia elettrica e gas operanti in Italia, che complessivamente detengono il 70% del mercato, crea un'osservatorio in cui è possibile osservare la media delle offerte a prezzo fisso più care, quelle meno care e di queste farne una media.

In questo modo, più che mai, è possibile vedere graficamente come il fattore prezzo, arma competitivo del mercato libero, possa variare molto a seconda dei fornitori. La linea tratteggiata in rosso nel grafico rappresenta infatti i prezzi fissi più cari del mercato libero, quella verde, al contrario, rappresenta i prezzi meno cari. La linea continua nel mezzo è l'Indice Selectra, la media tra i prezzi più cari e i meno cari.

indice selectra
Indice Selectra - aggiornati al 02/08/2023

Selectra Rating: Le valutazioni degli Esperti

Selectra rating

Le migliori Offerte di Luce e Gas

Il Selectra Rating compone una classifica delle migliori offerte di luce e gas presenti sul Mercato Libero. Gli esperti di Selectra hanno classificato le offerte basandosi su: prezzo, quota fissa, bonus e sconti, assistenza clienti, recensioni, servizi aggiuntivi inclusi.

Leggi la Metodologia
mercato libero

Cos'è il Mercato Libero?

Il Mercato Libero Energia e Gas costituisce la formula competitiva del mercato energetico italiano il cui perno è la natura concorrenziale del mercato. I consumatori che passano dal Mercato Tutelato al Mercato Libero possono scegliere liberamente con quale compagnia sottoscrivere un contratto per la fornitura di luce e gas.

Le compagnie di fornitura, a loro volta, possono stabilire in libertà i prezzi di vendita finale delle materie prime, seguendo le regole del libero mercato. Al tempo stesso possono offrire ai loro potenziali clienti sconti o promozioni per concorrere in modo più competitivo nel mercato.

Attualmente, i fornitori del Mercato Libero in Italia sono più di 600, per cui orentarsi nella scelta del giusto fornitore non è semplice. Aziende come Selectra nascono proprio con questo obiettivo: aiutare i consumatori a capire meglio il mercato energetico e fare scelte più consapevoli. Ogni anno aiutiamo 35 milioni di visitatori con i nostri siti web.

mercato tutelato

Cos'è il Mercato Tutelato?

Il Mercato Tutelato, anche detto Maggior Tutela, è un regime tariffario che regola i prezzi dell'energia elettrica e del gas per le utenze domestiche e ad altri usi (imprese, condomini e microimprese). A regolamentare il mercato e stabilirne i prezzi è l'Arera, ossia l'Autorità di Regolamentazione per Energia, Reti e Ambiente.

La Maggior Tutela, quindi, stabilisce il prezzo a cui verrà venduta l'energia elettrica e il gas per i clienti che sono rimasti all'interno del mercato tutelato. I prezzi della luce vengono stabiliti ogni tre mesi, mentre quelli del gas, da ottobre 2022, vengono stabiliti con cadenza mensile.

Ma il mercato tutelato non è destinato a durare nel tempo, infatti questo servizio si è già concluso nel 2021 per le PMI, nel 2023 per le Microimprese e in data 1 gennaio 2024 chiuderà anche per le utenze domestiche di luce e gas.

Pro e Contro della Liberalizzazione del Mercato

Pro

  • Riduzione dei prezzi energia. Con l'accesso libero ai mercati all'ingrosso, i fornitori possono ottenere prezzi migliori per i clienti.
  • Miglioramento dei rapporti con i clienti. Miglioramento dei processi aziendali e maggior cura del clienti.
  • Sviluppo di servizi accessori e benefit. Progetti e partnership con altre aziende per fornire ai propri clienti, assistenza a tutto tondo.
  • Possibilità di scelta. La liberalizzazione ha permesso ai consumatori di scegliere a quale azienda associarsi.

Contro

  • Truffe a danno del cliente. I primi anni della liberazione hanno creato frastuono e alcuni hanno approfittato della poca conoscenza collettiva per operare truffe porta a porta o telefoniche.
  • Per tanti anni Arera ha rimandato la chiusura del mercato tutelato poiché riteneva il mercato libero non ancora maturo.
  • Poca fiducia delle persone. Il mercato libero ha molto lati positivi per i consumatori, ma purtroppo molti di loro preferiscono rimanere lì dove sono sempre stati.

La liberalizzazione del mercato energetico in Italia è stata una piccola rivoluzione, in quanto tale ha avuto bisogno di tempo e applicazione per migliorare e farsi accettare dai cittadini, ad oggi, nel 2023 questa rivoluzione si può definire compiuta!

Domande Frequenti sul passaggio al Mercato Libero

Quando è obbligatorio passare al mercato libero?

Il 1° luglio 2024 il mercato tutelato luce scomparirá e con esso anche i fornitori che al momento vendono energia elettrica e gas ai clienti del servizio di maggior tutela. Facciamo un esempio: a luglio 2024 il Servizio Elettrico Nazionale chiude pertanto se sei un loro cliente resterai senza il tuo attuale fornitore e te ne verrá assegnato uno in base a delle aste. C'è un modo per evitare che questo accade, ovvero passare al mercato libero prima della scadenza del tutelato.

Cosa succede se non si passa al mercato libero?

Se resti nel mercato tutelato oltre la scadenza ti verrá assegnato un fornitore provvisorio. Il che significa un fornitore luce e gas non scelto da te ed a condizioni economiche che al momento non si conoscono.

Qual è la differenza tra mercato libero e tutelato?

Le differenze sono molteplici! Cominciamo da quella che sicuramente ti interesserá di piú: il prezzo della luce e del gas. Le tariffe del libero mercato sono piú basse di quelle del servizio di maggior tutela.

Passare al mercato libero ha un costo?

No, il passaggio al mercato libero è sempre gratuito e non prevede alcun costo di attivazione o di disattivazione del vecchio contratto.

È possibile tornare al mercato tutelato?

Sì, sempre che si stia parlando di una data anteriore a luglio 2024 per la luce e a gennaio 2024 per il gas, e cioè prima della fine del mercato tutelato. Ricorda, infatti, che nel 2024 il mercato tutelato non esisterá piú! Chi non passerà al mercato libero entro il 1 luglio 2024 sarà incluso nel Servizio a Tutele Graduali.

Come confrontare e scegliere l'offerta luce e gas più conveniente?

Il confronto offerte mercato libero è molto più semplice di quanto pensi. Per stabilire qual è la migliore offerta luce o la migliore offerta gas non dovrai far altro che guardare il prezzo, le condizioni economiche e i servizi aggiuntivi inclusi nell'offerta. Per maggiori informazioni, leggi qui,

Verso la fine del Mercato Tutelato - La Storia (in)finita

1

2007

Nasce il Mercato Libero. Una nuova forma di mercato concorrenziale per la luce e il gas vede i suoi albori.
Decreto Bersani

2

2021

Chiude il Tutelato Luce per le PMI. Le piccole e medie imprese sono le prime a dover abbandonare il mercato tutelato.
Chiusura Tutela PMI

3

2023

Chiude il Tutelato Luce per le Microimprese e i Condomini. Anche le piccole attività e i condomini devono passare al mercato tutelato.
Chiusura Tutela Microimprese

4

2024

Chiude il Tutelato Luce e Gas Domestico. Il 1 gennaio 2024, con le utenze domestiche si chiude definitivamente il mercato a maggior tutela.
Chiusura Tutela Domestici

Come possono essere le offerte del Mercato Libero?

Le offerte del mercato libero possono essere di varia natura e comprendere bonus o pacchetti aggiuntivi per la cura e manutenzione della casa. A livello tariffario, la vera e grande distinzione è quella tra le offerte a prezzo fisso e quelle a prezzo indicizzato. Cerchiamo di capirci di più:

Le offerte a prezzo fisso sono quelle che presentano un prezzo al kWh per la luce e al Smc per il gas che non cambia per tutta la durata dell'offerta. I prezzi fissi al consumo vengono strutturati sulla base di una media degli indici di mercato attuali e dei mesi futuri.

Le offerte a prezzo indicizzato invece, rappresentano una maggiore sicurezza per il fornitore poiché sono composti dal prezzo all'ingrosso, quindi il prezzo a cui loro stessi acquistano la materia prima. A questo prezzo vanno ad aggiungere un onere di commercializzazione, in gergo chiamato spread. Se, come abbiamo detto, queste offerte sono più "sicure" per il fornitore, possono rappresentare un motivo di vantaggio economico anche per il consumatore. Gli indici di mercato hanno un andamento ondulatorio per cui quando i prezzo all'ingrosso si abbassano, anche il prezzo complessivo di un'offerta a prezzo indicizzato si abbasserà.

Nel grafico sottostrante trovi una dimostrazione grafica della variabilità del prezzo indicizzato a confronto con la stabilità del prezzo fisso.

I dati riportati per le offerte variabili sono relativi al prezzo del PUN giornaliro del mese di luglio 2023, quelli relativi all'offerta fissa sono la media matematica del PUN giornaliro del mese di luglio 2023. Il grafico è puramente esplicativo, non rappresenta un'offerta in particolare.

Le due tipologie sopra elencate sono semplici da distinguere anche solo visivamente, poiché quando l'offerta sarà costruita con la dicitura PUN + o PSV + allora sarà a prezzo indicizzato. Al contrario se il prezzo della tariffe è identificato da un'unica cifra, allora sarà a prezzo fisso.

Indici PUN, PSV e TTF aggiornati a Aprile 2024

Il valore degli indici di mercato si decide di borsa e viene governato dai soliti principi dell'economia, come domanda e offerta con l'interferenza di speculazioni e geo politica internazionale. Il valore economico degli indici cambia ogni ora di ogni giorno, per questo motivo, quando si parla del prezzo del PUN, del PSV o del TTF si fa riferimento alla media mensile del mese precedente. Nella tabella di seguito puoi vedere le medie mensili dei prezzi dell'ultimo mese.

L'ultimo aggiornamento di Aprile 2024 del PUN, TTF e PSV
PUN0,088 €/kWh
PSV0,307 €/Smc
TTF0,284 €/Smc

Fonte: European Gas Spot Index, Arera e Gestore dei Mercati Energetici (GME).

Come dicevamo in precedenza, i prezzi di mercato per la materia prima del gas e dell'energia elettrica non mantengono sempre un'andamento regolare, ma possono subire delle oscillazioni di diversa natura.

L'esempio più palese di questo fenomeno si è verificato nel 2022, dove in Europa si sono registrati aumenti di prezzo da record. Nel corso del 2022, la crisi energetica e la guerra tra Russia e Ucraina hanno provocato un altissimo tasso di speculazione nella borsa energetica Europea, tra la reale incertezza dell'approvvigionamento di gas e le dinamiche geopolitiche.

Nel grafico sottostante puoi visionare l'andamento registrato nei principali indici di mercato che interessano l'Italia, da giugno 2021 a Aprile 2024.

Fonte: European Gas Spot Index, Arera e Gestore dei Mercati Energetici (GME).