Guida alla bolletta del gas: le voci, i costi e i pagamenti

Info luce gasInfo contatori luce gas

Scopri le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

02 947 587 72 O Fatti richiamare
Servizio gratuito valutato valutato 4.8
Più info
Info luce gasInfo contatori luce gas

Scopri le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Prendi appuntamento
Servizio gratuito valutato valutato 4.8
Più info
Guida Bolletta Gas
Conosci tutte le Voci relative ai Costi della Bolletta Gas?

La crisi energetica che sta colpendo l'Europa a partire dall'invasione dell'Ucraina da parte della Russia ha fatto crescere in modo esponenziale i costi della bolletta gas. Conoscere bene tutte le voci che compongono il costo del gas è fondamentale per cercare di risparmiare in bolletta.


Bolletta gas nel mercato libero

La bolletta 2.0 sintetica è lo standard utilizzato sia dai fornitori del mercato libero sia da quelli del mercato tutelato. Questo formato è stato imposto dall'Autorità di regolazione per semplificare la lettura e la comprensione della bolletta gas agli utenti.

La principale differenza tra la bolletta gas del mercato tutelato e quella del mercato libero sta nel prezzo della materia prima: all'interno del mercato libero il pezzo del gas viene stabilito dal fornitore il quale può anche decidere di bloccarlo per 12, 24 o 36 mesi, mentre nel mercato tutelato il costo è indicizzato e varia in base alle oscillazione del mercato all'ingrosso.

Tuttavia, in seguito agli aumenti della materia prima dovuti all'inflazione portata dalla pandemia e successivamente acuita dalla crisi energetica in Europa, molti fornitori del mercato libero sono passati a un'offerta gas a prezzo indicizzato.

Un'altra differenza tra il mercato libero e quello tutelato è la frequenza di fatturazione della bolletta gas: 

  • Nel mercato tutelato la periodicità delle bollette è:
    • Quadrimestrale per consumi fino a 500 smc/anno;
    • Trimestrale per consumi fino a 5.000 smc/anno;
    • Mensile se i consumi annui sperano i 5.000 smc.
  • Nel mercato libero la fatturazione delle bollette gas è a discrezione del fornitore (solitamente mensile o bimestrale).

Queste tempistiche del mercato di maggior tutela però erano valide fino a Settembre 2022. Dal 1 Ottobre 2022 infatti l'ARERA ha deciso di modificare la fatturazione del gas su base mensile in seguito alle ampie oscillazioni del mercato all'ingrosso.

Termine del mercato tutelatoLa fine del mercato tutelato è previsto alla data gennaio 2024. Entro questa data è consigliato fare il cambio offerta luce e gas per passare al mercato libero, in caso contrario la fornitura sarà comunque garantita per 6 mesi ad una tariffa analoga a quella del mercato tutelato.

Quali sono le voci della bolletta gas?

  • Le voci della bolletta gas sono:
  • Dati anagrafici dell'intestatario;
  • Costo totale della fattura;
  • Voci che compongono il prezzo della bolletta;
  • Codice PDR, identificativo della fornitura;
  • Codice cliente, relativo al contratto di fornitura;
  • Tipologia d'uso dell'utenza (cottura, riscaldamento, acqua calda);
  • Consumi fatturati e consumi stimati.

Le voci della bolletta gas dovrebbero essere facili da comprendere, con l'adozione della bolletta semplificata i fornitori sono tenuti ad allegare una legenda in cui spiegano le voci più criptiche che compongono la bolletta luce e gas. Nonostante questo, nell'immagine che trovi di seguito puoi vedere un esempio di bolletta gas di Edison in cui vengono indicate le aree in cui trovi le voci sopra elencate.

Esempio di bolletta gas Edison

Come leggere gli importi della bolletta gas

Le voci della bolletta gas che compongono il costo totale della fattura sono uguali per tutti i fornitori, in modo che gli utenti abbiano la possibilità di confrontare le tariffe e scegliere l'offerta gas più conveniente.

Il costo della bolletta infatti non è relativo esclusivamente ai consumi effettuati in un dato periodo, ma viene suddiviso in 4 gruppi:

  1. Spesa per la materia gas naturale;
  2. Spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  3. Spesa per gli oneri di sistema;
  4. Imposte.

A queste bisogna anche aggiungere la voce "altre partite", non presente in tutte le bollette, che può comprendere ad esempio contributi per l'allacciamento del contatore gas, corrispettivi di morosità, ricalcoli, conguagli ecc.

Ma in che misurano incidono le varie voci della bolletta gas sul costo totale? Puoi vedere come incide ciascuna delle spese sopracitate nel grafico a torta che presente nella prima pagina di numerose bollette, puoi vedere un esempio di bolletta gas Enel Energia nell'immagine sottostante.

Sintesi costo della bolletta gas

Cosa significa spesa per la materia prima gas naturale?

La spesa per la materia prima gas naturale indica il prezzo del gas metano all'ingrosso e viene calcolato moltiplicando i consumi per il prezzo (€/Smc) indicato nel contratto di fornitura (il prezzo può essere fisso o indicizzato a seconda dell'offerta).

A questa voce vengono sommati anche:

  • Oneri aggiuntivi, un sovrapprezzo sui consumi (€/Smc) deciso dal fornitore e indicato nel contratto, viene chiamato anche spread;
  • Corrispettivo di commercializzazione in quota fissa, per coprire i costi delle attività di vendita al dettaglio.

Cosa indica la spesa per il trasporto e gestione del contatore?

La spesa per il trasporto e la gestione del contatore è una voce della bolletta gas necessaria per coprire i costi collegati al trasporto ed alla di distribuzione del metano attraverso gasdotti, e per i costi relativi alla manutenzione del contatore.

Questa spesa è imposta dall'ARERA e viene suddivisa in:

  • Quota fissa, stabilita dall'Autorità che varia a seconda della zona climatica;
  • Quota variabile, collegata ai consumi ed è necessaria per coprire le spese di trasporto del gas;
  • Quota trasporto, necessaria per coprire i costi per l'usufrutto della rete nazionale e varia a seconda della zona geografica;
  • Quota stoccaggio, costi per lo stoccaggio del metano nei depositi, variano in base ai consumi.

Oneri di sistema nella bolletta gas: cosa sono?

La voce oneri di sistema gas sono quei costi necessari per la copertura di spese di diversa natura come quelli per lo sviluppo ed il sostegno delle energie rinnovabili e interventi per servizi di interesse generale e vengono stabiliti dall'Autorità su base trimestrale e di solito corrisponde ad un costo con importo negativo. In questa sezione si possono trovare voci come i bonus sociali.

Quali sono le imposte nella bolletta gas?

Le voci relative alle imposte della bolletta gas includono:

  • Accisa, che varia in base al tipo di utilizzo della fornitura (domestico o business) e a seconda della zona (centro nord e centro sud);
  • IVA, calcolata sul costo complessivo della bolletta e viene applicata al 10% per consumi fino a 480 Smc/anno e al 22% sugli altri consumi e sulle quote fisse;
  • Addizione regionale, variabile in base ai consumi ed alla regione di residenza.

Qual è il costo medio delle bollette gas?

Il costo del gas nel 2022 è cresciuto di oltre il 160% rispetto al 2016 all'interno del mercato all'ingrosso, le cause di questo aumento sono da ricondurre all'ondata inflattiva successiva alla pandemia da Covid-19 ed alla crisi energetica scaturita in seguito al conflitto tra Russia e Ucraina. Questo ha provocato una grande volatilità nel mercato libero dell'energia che ha spinto la maggior parte dei fornitori a passare ad un'offerta a costo indicizzato.

Se vuoi conoscere il costo medio delle bollette gas, nella tabella sottostante trovi le migliori tariffe gas con relativa stima del costo mensile.

Offerte Gas: la classifica delle tariffe più convenienti Domenica 27 Novembre 2022
Classifica Offerta Gas Spesa* €/mese
  nen energia conviene
NeN Spacial 48
Tariffa prezzo fisso
1,72 €/Smc
Gas: 138 €/mese

Attiva online Attiva online Attiva online
  offerte sorgenia
Sorgenia Next Energy Sunlight
Tariffa indicizzata
PSV + 0,35 €/Smc
Gas: 155 €/mese

02 947 587 72 Attiva online (sconto 50€) Attiva online (sconto 50€)
  offerte eni gas
Eni Trend Casa
Tariffa indicizzata
PSV + 0,168 €/Smc
Gas: 159,5 €/mese


02 947 587 72Attiva ora Sconto 12€Attiva ora (Sconto 12€)

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Differenza tra consumi gas stimati e rilevati

Tenere d'occhio le voci della bolletta gas relative ai consumi stimati e a quelli rilevati è fondamentale per pagare un prezzo della bolletta conforme a quanto effettivamente consumato. Per questo è utile conoscere la differenza tra queste due voci.

Per consumi rilevati si intende la quantità Smc (Standard metro cubo) di metano consumato in un dato periodo di tempo. I consumi rilevati vengono registrati dal distributore, ovvero l'azienda che installa il contatore e trasmessi al fornitore, il soggetto con cui hai stipulato il contratto di fornitura.

I consumi stimati sono invece delle stime di consumo calcolate dal fornitore sulla base dei consumi precedenti, sulla tipologia d'uso del contatore o sui consumi annui. Può capitare di trovare questa voce all'interno della bolletta in quanto le comunicazioni tra fornitore e distributore non sono istantanee. 

I consumi di gas stimati possono quindi essere:

  • Superiori ai consumi effettivi, di fatto quindi potresti aver pagato più di quanto dovuto, in questi casi i fornitori forniscono uno sconto sulla fatturazione successiva;
  • Inferiori ai consumi effettivi, in questo caso dovrai pagare la differenza mediante una bolletta di conguaglio.

Evita asimmetrie in bolletta Per assicurarti di pagare quanto effettivamente consumi ricorda di effettuare l'autolettura gas. Puoi effettuare questo servizio negli sportelli fisici, contattando il servizio clienti o, se disponibile, tramite l'App del fornitore (come IrenYou o Plenitude App ).

Cosa cambia nella bolletta gas tra prima e seconda casa?

Non sono presenti grandi variazioni nelle fatture del gas di prima e seconda casa. Infatti, contrariamente a ciò che accade per le utenze luce, la differenza della bolletta gas tra prima e seconda casa varierà in base ai consumi nelle due abitazioni. 

L'unico costo che potrebbe differire nella fatturazione del metano tra prima e seconda casa è quello relativo ai costi per il trasporto e la gestione dei contatori e una parte dei oneri di sistema dal momento che tali costi variano in base alla zona geografica in cui è presente l'immobile.

Quanto costa riscaldare un appartamento? Il costo per riscaldare un appartamento può variare in base a diversi fattori come il costo della materia prima, la dimensione dell'appartamento, l'isolamento termico, la qualità della caldaia. Se vuoi sapere quanto pagheresti di bolletta gas per riscaldare la tua casa contatta gratuitamente un nostro esperto energia al numero 02 9475 8772 02 9475 8772 Prendi un appuntamento gratuito con un nostroesperto energia per conoscere le promozioni gas più convenienti.

Come pagare le bollette gas?

Per pagare le tue bollette gas hai 2 alternative: pagamento analogico o pagamento online. Per quanto riguarda il pagamento analogico esso consiste nell'invio del bollettino postale tramite l'ufficio postale o ad un tabaccaio, non tutti i fornitori però permettono questo tipo di pagamento e alcuni possono chiedere un sovrapprezzo fino a 2€.

Per quanto riguarda i pagamenti digitali hai diverse alternative:

Metodi di pagamento online della bolletta gas
Metodo di pagamento Descrizione
Pagamento tramite RID bancario Consiste nel collegamento dell'utenza gas al tuo conto corrente, ogni mese riceverai la fattura con 20 giorni di anticipo ed il pagamento avverrà in modo automatico.
Home Banking Simile al RID ma il pagamento non è automatico. Dovrai quindi accedere all'area clienti della banca ed indicare il codice identificativo del bollettino.
Carta di credito o prepagata Alcuni fornitori ti permettono di pagare con una carda di credito o con una prepagata (inclusa PostePay), ma in maniera non automatica.
Applicazione mobile Il pagamento viene effettuato online direttamente sull'App dedicata ai clienti.

Molti fornitori del mercato libero stanno togliendo la possibilità di pagare tramite bollettino postale preferendo il pagamento online e fornendo incentivi a chi decide di utilizzare questo metodo di pagamento.

Come rateizzare le bollette gas?

È possibile richiedere la rateizzazione della bolletta gas fino ai 10 giorni successivi alla scadenza della bolletta chiamando l'assistenza clienti, recandosi ad uno sportello fisico o online.

La possibilità di pagare a rate una bolletta viene indicata direttamente nel contratto di fornitura. Tuttavia, molti fornitori del mercato libero possono decidere di concedere la rateizzazione a degli utenti per recuperare un credito. Questo perché nel mercato libero la rateizzazione non viene regolata da delibere dell'Autorità.

Per quanto riguarda il mercato tutelato l'Autorità ha regolamentato il pagamento a rate della fattura nei seguenti casi:

  • Si è verificata una mancata lettura del contatore;
  • C'è stato un malfunzionamento del contatore;
  • La bolletta di conguaglio è superiore al doppio dell'addebito più elevato delle bollette precedenti.

In caso di mancato pagamento di una sola quota il fornitore può interrompere la rateizzazione e richiedere l'intero importo al cliente.

Aggiornato in data