Fine Mercato Tutelato Gas 1 gennaio 2024: No alla Proroga!

Aggiornato in data
min. di lettura

Cambia fornitore prima della fine del Mercato Tutelato!

Cambia fornitore prima della fine del Mercato Tutelato!

fine mercato tutelato gas
No alla proroga: il Mercato tutelato gas chiude il 10 Gennaio 2023.

È ufficiale: nessuna proroga per la fine del Mercato Tutelato del gas, la scadenza rimane il 10 gennaio mentre per l’energia elettrica il 1 aprile.

🔥La situazione in breve:

  • Non è stata ridiscussa la proroga del regime di maggior tutela per il mercato del gas metano;
  • La scadenza rimane fissata al 10 gennaio 2024;
  • Il passaggio al Mercato Libero coinvolgerà circa 6 milioni di famiglie.

Durante tutto il mese scorso, sono emerse voci riguardanti la possibile proroga del Mercato Tutelato. L'oggetto principale della discussione riguardava la prospettiva di rinviare la fine del mercato tutelato, programmata attualmente per gennaio per le forniture di gas e aprile per quelle di luce. 

Tuttavia, è arrivata la conferma che ha smentito le precedenti voci. A partire dal 10 gennaio, oltre 6 milioni di utenze del gas saranno coinvolte in un importante cambiamento, cioè la fine del Mercato Tutelato e il passaggio al Mercato Libero.

Per rimanere aggiornati sugli aggiornamenti futuri del mercato tutelato e libero puoi iscriviti al nostro canale Telegram!

Fine Mercato Tutelato: le date | Nessuna proroga

Prima di approfondire la decisione delle autorità e le motivazioni che hanno portato a non procedere con una proroga, potrebbe esserti utile sapere quali sono le date ufficiali della fine del Mercato Tutelato

In questa tabella troverai tutte le informazioni relative alla tipologia di fornitura e la data di passaggio al Mercato Libero ⬇️

Tabella riassuntiva date fine Mercato Tutelato
UTENZA e REQUISITIDATA
Azienda o PMI: 10/50 dipendenti; fatturato annuo 2/10 milioni di euro1 Gennaio 2021
Microimprese: meno di 10 dipendenti o con fatturato che non supera i 2 milioni di euro1 Aprile 2023
Clienti domestici non vulnerabili di gas naturale (famiglie e condomini)1 gennaio 2024
Clienti domestici non vulnerabili di energia elettrica1 luglio 2024

🔥 Potrebbe interessarti anche: GUIDA alla Fine del Mercato Tutelato

Nessuna proroga: la decisione del Ministro

News! Ecco come saranno le bollette gas di Dicembre per il mercato Tutelato!

Gilberto Pichetto, Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, ha negato la possibilità di una proroga del Mercato Tutelato. La decisione ha causato un ribaltamento delle aspettative dei consumatori, ormai abituati alle diverse proroghe precedenti. Inoltre, questa decisione è stata guidata dal rispetto degli obblighi verso Bruxelles, principalmente legati all'attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nel quale il passaggio al libero mercato è stato inserito come riforma chiave. 

Il Ministro Pichetto ha sottolineato che verranno effettuate valutazioni specifiche per i clienti vulnerabili. Per questi utenti, sono previsti passaggi graduali e tempi più lunghi rispetto alle utenze considerate standard, fornendo almeno una certa forma di tutela.

  • Chi sono i clienti vulnerabili? I criteri
  • utenti che si trovano in condizioni economicamente svantaggiate;
  • utenti che versano in gravi condizioni di salute e che necessitano di apparecchiatura medica alimentate da energia elettrica;
  • utenti che vivono in una struttura abitativa di emergenza a seguito di calamità naturali;
  • soggetti con disabilità ai sensi dell'articolo 3 legge 104/92;
  • utenti con età superiore ai 75 anni
  • utenti che abitano in un’isola minore non connessa.

La mancanza di proroga avrà un impatto significativo su circa 6 milioni di famiglie, qualora non scegliessero un fornitore di gas del Mercato Libero entro il 10 gennaio. In questo caso, le loro utenze e bollette saranno gestite direttamente dalle società del mercato libero, collegate alla Tutela.

Le società erogatrici di servizi e l'Autorità di Regolamentazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) stanno ancora definendo le modalità di attuazione, il che provoca una possibile incertezza per i consumatori. L'addio alla proroga delle bollette del gas avvia milioni di consumatori ad una fase di transizione che si trovano ora di fronte a decisioni cruciali in un contesto di cambiamenti repentini e informazioni frammentarie.

Perché non viene prorogata la fine del Mercato Tutelato?

Il motivo principale dietro la mancata proroga è il rischio finanziario legato al PNRR, un elemento cruciale che ha fatto emergere due correnti di pensiero nel dibattito. Raffaele Fitto (Ministro per gli Affari Europei, il Sud e le Politiche di coesione e il PNRR) ha sottolineato il pericolo di mettere a rischio la terza rata del PNRR con un eventuale rinvio della fine della maggiore tutela. L'eliminazione del mercato tutelato in favore di una completa liberalizzazione del mercato energetico rappresenta un impegno vincolante assunto dall'Italia nei confronti dell'Europa, essenziale per l'ottenimento dei fondi del PNRR. 

In questo contesto, la decisione di non prorogare il Mercato Tutelato si configura come una scelta fondamentale per garantire la continuità degli investimenti e degli obiettivi stabiliti nel contesto del piano di ripresa economico del Paese. 

In secondo luogo, l'implementazione del Mercato Libero ha garantito agli utenti la possibilità di scegliere liberamente il fornitore e la tariffa più adatta alle loro esigenze, aumentando notevolmente la flessibilità. Questo si è tradotto in nuovi servizi e soluzioni energetiche per i consumatori che esprimono sempre di più la voglia e la necessità di questo passaggio, anche al fine di risparmiare in bolletta. 

In conclusione, questa trasformazione è stata guidata dalla volontà di creare un mercato energetico aperto, competitivo e orientato alle esigenze degli utenti, mettendo al centro la scelta dei consumatori e favorendo la concorrenza e l'innovazione nel nuovo panorama energetico italiano.

Passa ora al Mercato Libero: le offerte migliori

Se anche tu devi affrontare il passaggio dal Mercato Tutelato a quello Libero e, quindi, scegliere un nuovo fornitore per gas e luce, dai un’occhiata qui. 

Abbiamo raccolto le offerte gas e luce più convenienti per un passaggio al Mercato Libero senza stress! 

Contatta uno dei nostri esperti al numero indicato qui sotto per ricevere informazioni e per scegliere l’offerta migliore in base alle tue esigenze e quelle della tua famiglia 👇🤑

💡Le migliori offerte di luce e gas più convenienti del 21 giugno 2024

Next Energy Sunlight Luce e Gas
4,5 / 5  (118 voti)
Scade il 27/06/2030
124,2
€/mese 
Luce: 43,4 €/mese
Gas: 80,8 €/mese
4,5 / 5  (118 voti)
Sconto: 60€ + 90€ se aggiungi anche la fibra.

Offerta: NEXT ENERGY SUNLIGHT LUCE E GAS

Sconto: 60€ + 90€ se aggiungi anche la fibra.
Scade il 27/06/2030
  • Offerta indicizzata
  • Prezzo luce: PUN + 0,01 €/kWh
  • Prezzo gas: PSV + 0,1 €/Smc
  • Quota fissa: Luce 7,6 €/mese, Gas 9,5 €/mese
  • Condizioni economiche
Special 36 Luce e Gas
4,6 / 5  (77 voti)
Scade il 24/06/2030
125,3
€/mese 
Luce: 47,5 €/mese
Gas: 77,8 €/mese
4,6 / 5  (77 voti)
Sconto 72€ in bolletta.

Offerta: SPECIAL 36 LUCE E GAS

Sconto 72€ in bolletta.
Scade il 24/06/2030
  • Offerta fissa
  • Prezzo luce: 0,143 €/kWh
  • Prezzo gas: 0,49 €/Smc
  • Quota fissa: Luce 5 €/mese, Gas 5 €/mese
  • Condizioni economiche
Next Energy Smart Luce e Gas
4,5 / 5  (118 voti)
Scade il 27/06/2030
126,3
€/mese 
Luce: 44,9 €/mese
Gas: 81,4 €/mese
4,5 / 5  (118 voti)
60€ di sconto + 90€ se aggiungi anche la fibra.

Offerta: NEXT ENERGY SMART LUCE E GAS

60€ di sconto + 90€ se aggiungi anche la fibra.
Scade il 27/06/2030
  • Offerta fissa
  • Prezzo luce: 0,115 €/kWh
  • Prezzo gas: 0,48 €/Smc
  • Quota fissa: Luce 12 €/mese, Gas 12 €/mese
  • Condizioni economiche

La bolletta mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh e 800 Smc e include eventuali sconti previsti dall'offerta; per le tariffe indicizzate è usata una stima del prezzo PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno pubblicato dall'Autorità.

Se vuoi attivare una di queste offerte o ricevere informazioni sul Mercato Libero, non esitare a contattarci al 02 947 587 72

Hai trovato questo articolo utile? 100% dei 4 voti hanno trovato l'articolo utile.

News