Come funziona la Tariffa Bioraria Enel? Costi, Orari, F1 F2 F3

Aggiornato in data
min. di lettura
enel energiaenel energia

La tariffa più conveniente di Enel Energia costa 0,215 €/kWh!

Attiva subito Energia Pura a prezzo fisso senza costi aggiuntivi!

02 9475 8772 O Fatti richiamare gratis  
Servizio gratuito valutato valutato 4.8
Info
enel energiaenel energia

La tariffa più conveniente di Enel Energia costa 0,215 €/kWh!

Attiva subito Energia Pura a prezzo fisso senza costi aggiuntivi!

Fatti richiamare gratis  
Servizio gratuito valutato valutato 4.8
Più info

Enel ti offre l’opportunità di personalizzare molte delle tariffe luce, proponendo una tariffa bioraria e una monoraria sia nel mercato libero che tutelato. Scegliere tra queste alternative non è così complesso, in quanto dipende dalle tue abitudini di consumo, cioè quando e che ora consumi di più. Con la tariffa bioraria Enel ottieni diverse fasce orarie in bolletta, come F1, F2, F3 (o F23).

Non solo Enel Energia, ma anche molti altri fornitori del mercato libero e tutelato ti consentono di scegliere tra tariffe biorarie o monorarie per la tua bolletta luce. Qui trovi spiegato come funziona la tariffa bioraria, in cosa consiste e perché sceglierla per le tue utenze di casa.

Tariffa bioraria Enel: cosa significa?

La tariffa bioraria è quando il costo della materia prima di luce ed energia elettrica viene diviso in bolletta secondo fasce orarie. Quindi il prezzo è diverso in base al giorno e all’ora in cui consumi.

La tariffa bioraria Enel è divisa in fasce orarie, previste per legge dall’ARERA, o Autorità di regolazione per energia reti e ambiente. Queste si dividono in F1, F2 e F3 (per questo spesso è cercato "Tariffa bioraria Enel F1 F2 F3"). In realtà però molti fornitori agglomerano le fasce 2 e 3 in una sola, rinominandola F23. Ecco nel dettaglio come sono stabiliti dall'Autorità gli orari e i giorni nelle tariffe biorarie.

Tariffa bioraria Enel orari: F1 e F23
F1 F23 (F2 + F3)
Prezzo dell'energia di giorno, settimanale Prezzo dell'energia di sera, la notte e durante i festivi
Dalle ore 8:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì, festività nazionali escluse; Dalle ore 19:00 alle 8:00 del mattino di tutti i giorni, compresi sabato e domenica, più le festività nazionali
Scopri la tariffa Enel più conveniente Scopri la tariffa Enel più conveniente
Scopri la tariffa Enel più conveniente Scopri la tariffa Enel più conveniente

Tariffa bioraria Enel: come funziona?

Il funzionamento della tariffa bioraria Enel, come per gli altri fornitori luce e gas, si basa sul concetto di far risparmiare l’utente quando consuma di più. Per questo motivo il prezzo della materia energia viene diviso in fasce orarie e in giorni, così da rendere meno onerosa la bolletta per l’utente.

Il prezzo della materia prima si basa principalmente sull'andamento del mercato all'ingrosso, cioè sull'indicizzazione del PUN (Prezzo Unico Nazionale). Quest'ultimo è il valore su cui si basano i fornitori nel definire il costo finale per l'utente, cioè il PUN + il fee o il costo di commercializzazione del gestore.

All'interno della bolletta luce con tariffa bioraria il costo della materia prima (quindi del kWh) è differenziato a seconda dell'ora. Cioè durante il giorno in settimana, dal lunedì al venerdì, è più costoso produrre energia mentre la sera, la notte e nei festivi il costo è più basso.

Nel mercato tutelato, ad esempio nella fascia F3 Servizio Elettrico Nazionale, è l'Acquirente Unico a vendere energia, in quanto è l'ente che si occupa della gestione dell'acquisto di energia elettrica per i clienti in Servizio di Maggior Tutela.

Quando conviene la tariffa bioraria Enel Energia?

La convenienza della tariffa bioraria (o Enel Energia tariffa bioraria) dipende molto dal momento in cui l'energia viene consumata maggiormente. Cioè se durante il giorno non si trascorre tempo in casa e si consuma di più la sera e nei weekend, la tariffa bioraria è perfetta.

Il caso più esplicativo è quello degli utenti che hanno gli orari tipici da ufficio, quindi che non sono a casa durante il giorno in quanto sono in presenza al lavoro. Di conseguenza si utilizzano energia elettrica, luce ed elettrodomestici quando sono è liberi dall'ufficio, cioè la sera e nel weekend.

Non tutti però fanno questi orari e per chi trascorre più tempo in casa, soprattutto nei giorni feriali, l'alternativa adatta è la tariffa monoraria. Questa prevede una sola fascia oraria, di solito la F0, che non cambia in base a giorni e orari di consumo.

Solitamente i fornitori luce e gas propongono due alternative all'interno della stessa promozione: la tariffa bioraria e quella monoraria. È il cliente che può scegliere la soluzione per valida secondo le proprie abitudini ed esigenze di consumo, considerando anche la differenza di costi tra le due soluzioni.

Tariffa bioraria Enel maggior tutela: cosa cambia?

Sicuramente mercato libero e tutelato si differenziano tra loro sotto molti punti di vista. Primo tra tutti è che nel mercato libero è il fornitore a definire costi e condizioni della proposta commerciale, potendo optare anche per sconti, omaggi e promozioni. Invece il mercato tutelato è regolato dall'ARERA, che trimestralmente aggiorna tariffe e prezzi identici per tutti i gestori. Quest'ultimo sistema però sta terminando, infatti la fine del mercato tutelato è previsto a luglio 2024.

Al momento la tariffa bioraria nel mercato tutelato non rappresenta un grande risparmio per l'utente in quanto il prezzo dell'energia rispecchia quello del PUN. Sicuramente la convenienza economica delle promo biorarie è più importante all'interno del mercato libero. Ecco una semplice comparazione tra tariffa monoraria e tariffa bioraria nel mercato tutelato che possa aiutarti a capire meglio.

Servizio Elettrico Nazionale Tariffa Bioraria
Fascia Oraria Tariffe
Tariffa Luce Monoraria F0 0,131 €/kWh
Tariffa Luce Bioraria F1 e F23 0,136 €/kWh; 0,128 €/kWh

primo trimestre 2024, gennaio-marzo

Come leggere con la tariffa bioraria Enel costi e consumi?

Grazie alla Bolletta 2.0 prevista dall'ARERA, oggi confrontare costi ed extra nella bolletta della luce è molto più semplice. Difatti i prezzi sono chiariti grazie anche a grafici esplicativi, che dimostrano la composizione del costo finale per l'utente.

All'interno della bolletta luce trovi la ripartizione dei consumi così come i costi per kWh secondo le diverse fasce orarie. In particolare nella prima pagina sono presenti tutti i dettagli sui kWh consumati e sulle fasce orarie di riferimento.

Per conoscere queste informazioni puoi anche recarti al tuo contatore. I nuovi modelli elettronici ti permettono di leggere i consumi nelle diverse fasce orarie (così da poter fare un'autolettura manuale in caso di necessità). Sul display puoi trovare le tre fasce orarie segnalate come A1, A2 e A3, leggibili premendo il pulsante a destra dello schermo.

Sempre più fornitori del mercato libero propongono dispositivi come i misuratori elettronici, che ti danno accesso a report ancora più dettagliati sui consumi di casa. Ad esempio così puoi capire di quanta energia hanno bisogno gli elettrodomestici e se le diverse fasce orarie possono garantire un effettivo risparmio in bolletta, ad esempio usando la lavatrice la sera invece che al mattino.

Come ridurre i consumi della tariffa bioraria?

Grazie ai misuratori elettronici o alle analisi più dettagliate delle bollette, hai la possibilità di capire quando è più conveniente consumare. Di solito nella tariffa bioraria Enel o degli altri fornitori è meglio utilizzare gli elettrodomestici dopo le 19.00 o prima delle 8.00. In questi orari il costo della materia prima è ridotto e l'uso di questi dispositivi ti costerà meno.

In aggiunta a questo, le nuove tecnologie installate sugli elettrodomestici ti permettono di programmarne l'avvio, ad esempio della lavatrice o della lavastoviglie. Quindi i consigli sono di:

  • Usare gli elettrodomestici principalmente la sera o al mattino presto;
  • Optare per elettrodomestici moderni, che consentano di programmare i lavaggi;
  • Prediligere le funzionalità "Eco" a quelle tradizionali, che riducono gli sprechi;
  • Utilizzare i misuratori elettronici o altri tool per avere report dettagliati sui consumi;
  • Evitare l'uso del forno elettrico o del piano di cottura a induzione durante il pranzo, prediligendo cibi freschi, senza cottura o dalla preparazione rapida.

Con il numero verde Enel Energia puoi ottenere maggiori informazioni sulla tua fornitura, parlando direttamente con un operatore del call center dell'azienda. In questo modo ottieni anche assistenza sulle attivazioni o sulle procedure che hai già avviato, come voltura e subentro.

Tariffa luce bioraria più conveniente: come sceglierla?

Come anticipato, la tariffa bioraria Enel Energia non è l'unica disponibile all'interno del mercato libero. Anzi, ormai la maggior parte dei gestori propone entrambe le alternative, bioraria e monoraria, in modo da rendere più semplice per il cliente personalizzare la propria tariffa di casa.

Sicuramente nello scegliere la promozione adeguata alle proprie esigenze sono da considerare diversi aspetti, non solo il costo della materia energia in fasce orarie. Dovrai considerare anche la possibilità di avere il prezzo bloccato o variabile, la bolletta web e la domiciliazione bancaria o ancora l'energia da fonti rinnovabili, gli sconti extra per i nuovi clienti o i buoni da spendere presso e-commerce o negozi. Ricorda che per attivare la promozione, puoi rivolgerti al Punto Enel più vicino a te.

Attenzione: l'offerta e-light non è disponibile al momento.

Offerta Enel E-Light Luce e Gas 2022
NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
Enel E-Light Luce Gas offerte enel mercato libero Senza Orari
F0 0,15 €/kWh
Bioraria
F1 0,587 €/kWh
F23 0,532 €/kWh
Notte e Festivi
F12 1,102 €/kWh
F3 0 
Luce 54,1 €/mese

0,58 €/Smc
Gas 91,9 €/mese
Prezzo bloccato 2 anni, bolletta web e domiciliazione bancaria obbligatoria, 3 piani tariffari luce.
02 947 587 72 Parla con noi Attiva Online
Parla con Noi

* Il prezzo si riferisce alla componente energia e materia prima gas (IVA e imposte escluse); il corrispettivo di commercializzazione e vendita (CVV) è pari a 12€/mese per ogni fornitura (IVA e imposte escluse). La spesa mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone e con il piano luce Senza Orari.

Attenzione: l'offerta Scegli Oggi Web non è disponibile al momento.

Offerta Enel Scegli Oggi Web Luce e Gas
NOME OFFERTA PREZZO VANTAGGI
Enel Scegli Oggi Web Luce e Gas offerte enel mercato libero Luce Monoraria
0,196 €/kWh
(Mercato Libero)
0,238 €/kWh
(Servizio Maggior Tutela)
Gas
1,141 €/Smc

Luce 60,5 €/mese
Gas 160 €/mese
Sconto del 30% sul prezzo, prezzo bloccato per 24 mesi e 30€ di bonus se attivi online.

*La spesa mensile è calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Domande frequenti sulla tariffa bioraria Enel

Tariffa monoraria Enel: qual è la differenza?

Al contrario della tariffa bioraria Enel, quella monoraria non presenta delle fasce orarie e dei giorni di consumo. Anzi, in questo caso hai un solo prezzo della materia prima (solitamente nominato come F0) che è valido per qualsiasi orario o giorno. All’interno della bolletta quindi non avrai una divisione in fasce F1 e F23 bensì avrai un solo prezzo kWh cioè F0.

Ore piene ore vuote: cosa sono?

Le ore piene e le ore vuote sono un modo alternativo per indicare le fasce orarie della tariffa bioraria mercato libero o tutelato. Nello specifico le ore piene sono quelle che vanno dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì (escluse le festività nazionali) quindi la fascia F1, mentre le ore vuote sono quelle dalle 19.00 alle 8.00 dal lunedì al venerdì, il sabato, la domenica e i festivi, quindi la fascia F23.

Tariffa bioraria Enel sabato e domenica: quanto costa?

La tariffa bioraria del sabato e della domenica è la F23 e prevede anche gli orari dalle 19.00 alle 8.00 durante la settimana (quindi la sera e la notte dei feriali).

Leggi altri articoli su Enel Energia